Sono accadute tante cose in questi giorni e mesi. Ci si fa un esame di coscienza, ma più che un esame si pensa realmente a quale sia la strada che vogliamo intraprendere, si fanno i conti con il proprio passato, con i legami, con le amicizie, con la famiglia, con quello che si ha e quello che si vorrebbe avere e come fare per raggiungere la meta che ci manca, perchè con il passare degli anni la consapevolezza che manca un pezzo si sente sempre di più. Alla fine si decide, di tagliare il cordone, di tagliare il passato e non si sta fuggendo, non si sta scappando a gambe levate, la decisione è stata ponderata anche fino all’eccesso 10 anni sono tanti, forse il fatto di essere una cifra tonda a maggior ragione spinge a decidere per quello che può essere il nostro futuro, con la speranza che vada bene, con la speranza di non tornare indietro con un nulla di fatto, ma sentendo dentro una consapevolezza maggiore e soprattutto una maggiore responsabilità verso noi stessi si compie il passo. Il passo è stato fatto oggi pomeriggio ho prenotato il mio "one way" per l’8 gennaio destinazione Hastings, destinazione un’altra me, destinazione una nuova scelta di vita, destinazione fine della vita romana ed inizio di una vita oltre manica. So bene che mancherò a chi fa parte della mia famiglia, alle mie vere e poche amiche che contandole con una sola mano sono realmente 5, so che mi mancherà tantissimo mio fratello, più di quanto possa immaginare, i miei genitori, ma non vado dall’altra parte del mondo, la mia meta è ragiungibile con 1h e 45m di volo, quindi siamo vicini, certo la mia quotidianeità cambierà, le mie abitudini idem, e soprattutto io cambierò…lo sono già con il passare degli anni, ma dal 9 gennaio lo sarò in maniera diversa, metterò in pratica se realmente so badare a me stessa, se realmente so prendermi cura della mia nuova vita. So che sarà difficile, so che avrò momenti di sconforto so già tutto prima ancora di partire, – non sarei una strega altrimenti – ma so anche che per quanto difficile, saprò tirarmi su le maniche quando ce ne sarà bisogno, saprò bastarmi. La vita che verrà sarà diversa, sarà più fore, la mia "scorza" si modellerà ancora un altro pò, sarò pronta ai cambiamenti, pronta a ricevere e sforzarmi maggiormente di dare e soprattutto di non cedere, ogni cedimento, è un passo indietro e per quanto saranno ammessi momenti di sbandamento questi non devono superare la determinazione e la volontà, ch ho quando decido di metterle in pratica.

Advertisements