East is East

Ohhhhhhh io già non avevo voglia di uscire, ma adesso poi…East is East film di Damine O’Donnel…per farvela breve… Narra le vicende della famiglia Khan: un padre pakistano, una madre inglese – gestori di un "fish and chips" – e i loro sette figli. La storia è imperniata sui matrimoni combinati che il padre – molto tradizionalista – organizza per i figli maschi con figlie di altre famiglie di immigrati e sul conflitto tra tradizione e integrazione in cui i figli si trovano a vivere, ciascuno cercando una propria strada tra l’uno e l’altro estremo. Attorno alla famiglia ruota una serie di personaggi secondari: il prete protestante, l’imam della locale moschea, il vicino di quartiere bianco e razzista, sua figlia che flirta con uno dei ragazzi della famiglia Khan.

George Khan è sposato con Ella da 25 anni ed hanno sette figli. Le difficoltà cominciano quando Nazir, il loro primogenito, si rifiuta all’ultimo minuto di sposare la ragazza pakistana che suo padre ha scelto per lui, facendo naufragare malamente la cerimonia. Nazir fugge e viene disconosciuto dal padre.La vita continua nella famiglia Khan e Sajit, il figlio più piccolo, ha scoperto di dover essere circonciso. Tenta di opporsi, ma invano. Nel frattempo George Khan pensa ancora a come combinare dei vantaggiosi matrimoni per la sua famiglia e viene presentato al signor Shah, in cerca di due mariti per le sue due brutte figlie, a cui promette i suoi due figli Tariq e Abdul. Tariq però frequenta di nascosto la discoteca della zona e flirta con una ragazza bianca vicina di casa, nessuno dei due figli è disposto a prestarsi ad un matrimonio combinato.

Advertisements