Ti scatterò una foto – Amico Dal lat. ami¯cu(m), deriv. di ama¯re

Dopo tanto tempo, ti ho rivisto….è stata una sensazione strana, un fermo immagine, una foto. Una foto, quello che resta da ormai 4 anni è una foto, anzi penso tantissime foto, tanti ricordi, che non fanno proprio parte della mia vita, nel senso che tecnicamente non eri un mio amico, ma lo eri, per mio fratello. I legami si instaurano da bambini, le amicizie quelle che vanno oltre, che sono fatte di risate, di pianti, di condivisioni, di gioie e dolori, quelle nascono con te e crescono con te. Fermi immagine di sorrisi, di serate passate ridendo e giocando, immagini di uomini ormai cresciuti, ma pur sempre ragazzi, l’allegria resta ferma su pellicola per tutta la vita!  Perchè vi conosco, posso sentire le risate, le battute, vedo Lorenzo fare le sue espressioni strane e Tibe strimpellare stornelli romani e ridere. L’eco delle risate quello mi fa venire i brividi perchè è nella mia testa e ci resterà per sempre. La mia vita è stranamente cambiata quel giorno, non proprio stranamente era ovvio che cambiasse, però uno potrebbe dire e pensare – ma come non era un tuo amico stretto perchè reagire così – perchè non te lo aspetti, perchè non lo accetti, perchè vedi il viso sorridente di un ragazzo pieno di cose da fare ancora e poi vedi quel viso dormire per l’eternità, perchè vedi andare in pezzi dei ragazzi e la loro vita e sai che non ne parleranno mai, per pudore, perchè gli uomini difficilmente parlano dei loro dolori. Per il dolore di una madre. Perchè non sai gestire un dolore così e la rabbia che sale dallo stomaco. Perchè non vorresti mai vedere qualcuno legato a te soffrire così, perchè i giorni diventano anni…perchè perchè…ce ne sono miliardi di perchè. Uno su tutti la rabbia che ti resta attaccata anche adesso. Io mi chiedo ora che farai, me lo chiedo per tutti quelli che se ne sono andati, perchè non lo si può accettare, non c’è fede che tenga al dolore e alla rabbia umana, non per me! Così ieri mi sei tornato in mente, non perchè ti avessi dimenticato, ma perchè finalmente ho rivisto quel viso sorridente, alcune immagini di voi spensierati, e la tua su tutte con il bicchiere in mano nel gesto del brindisi. Rilassato, sorridente tu! semplicemente e solamente Tu! e ora io non riesco a staccarmi da quell’immagine, ho chiesto alla persona che l’ha messa in video se potevo averne una copia, non riesco a smettere di guardarla. Ricorderò comunque….come fa male cercare….ti scatterò una foto.

Advertisements