Natale…tra sfumature di Nero

Come ben tutto il mondo sà, quì siamo in recessione, la mattina quando guardo la bbc facendo, da brava italiana la mia colazione, non è altro che un susseguirsi di numeri in rosso con il segno del meno davanti e percentuale, di quanto le borse mondiali stiano perdendo ed andando a picco. Il fatto è che i soldi investiti nelle banche in Islanda, sono andati via con i getti dei geyser, aumentano in percentuale anche i prossimi disoccupati, coloro che finiranno in banca rotta e a breve sicuramene ci arriveranno anche news di primi suicidi, perchè nel troppo investire e spendere senza certezza monetaria nel wallet, si sono ritovati doverosamente nella shit! Il fatto è che qui, con molta facilità un essere umano può avere da uno a più conti correnti bancari, perchè? Perchè non costa nulla aprirli, chiuderli,non costa nulla tenerli  a meno che non sia tu a scegliere un tipo in particolare,  e quindi ovviamente a pagare. Così avendo tanti conti e altrettante debit card, la gente spende e spande anche quello che non ha!  In tutto ciò incombe il Natale, negozi che cambiano la disposizione delle vetrine, nei supermercati trovi già i dolci natalizi, anche panettoni e pandori, ma soprattutto Christmas Puddin – bleah!!! – mince pies – buone – e stollen che mi piacciono molto, con uvetta e marzapane, ma per ora li lascio là…bhè no una confezione di mini stollen l ho già comprata e degustata con il tea…ma non lo devo fare più! Tornando a noi, si cerca in qualche modo di coprire il clima di profonda crisi, preparandoci per il Natale. Un natale che per chi ha investito o si è indebitato fino al collo non so quanto sarà "sereno".  C’è chi urla ad un nuova crisi del ’29, gli asiatici sono andati sotto del 10%, in Islanda sta per andare una delegazione per provare a mettere le pezze…ma che pezze vorranno mai mettere???? Mi chiedo se tutti i soldi investiti in una guerra che dura da 7 inutili anni, fossero stati spesi in altro modo, avrebbero evitato tutto ciò, forse no, forse si chi lo sa!!!! Una piccola mappa esemplificativa di quai parti del mondo sono invischiate in questo gran casino! E ora si va al lavoro!

Advertisements