Mentre fuori piove…e io ripenso all’Irlanda

Questa mia seconda estate di fila in UK, mi ha portata a fare un viaggio che avevo sempre pensato di fare e che invece mi ha fregato di sotto al naso, la mia ormai "madre viaggiatrice". Un pomeriggio di maggio, se non ricordo male, mi mand su ambo i cellulari messaggi "ci sei? possiamo fare due ciarle su skype? Ti devo dire una cosa". Avevo pensato, mio fratello mi rende zia, ci siamo liberati del nosto PM definitivamente, il Papa si ritira dallo stato di Papa, che sò robe di questo tipo, non ero preparata alla notizia "Lo sai dove vado a giugno?", no non lo so dove vai? "dove hai sempre voluto andare, ma io ti ho fregato"…ehhhh ce ne son tanti di posti dov’è che vai? Vado in Irlanda, vieni? Ora io prevedevo per la mia estate un ritorno a casa, mi ero già fatta il programma scaglionato, Estate, Autunno e Inverno, come la moda, pensando di rosolarmi al sole di Santa, o andare in montagna, fare la testimone di nozze ed infine godermi il Santo Natal. Il piano estivo è saltato, perchè sono andata in Irlanda. Siamo andati io e il mio ragazzo a fare visita alla mamma. E’ stato amore, devo dire che questo villaggio sulla costa Est dell’Irlanda Malahide è di una bellezza favolosa, molto posh, ma molto rilassante e easy going. Mi sembrava di essere a Santa Severa, per le villette basse, gli alberi fioriti, l’odore dell’oceano. Spiaggia nula a che vedere con il Sussex, è fatta di sabbia e prato. Acqua pulita, fredda sì ma cristallina. Il  B&B dove abbiamo sogigornato, non proprio nel centro era davvero fantastico. La cosa che ha colpito entrambi è stata l’ospitalità, la gentilezza e la cortesia degli irlandesi. La proprietaria del B&B ci ha sempre portato in macchina in città e ce ne siamo andati in giro per conto nostro, con mia madare e con le sue amiche. Poi abbiamo passato un weekend sulla costa opposta, quella sull’atlanti, quella fatta di villaggi piccoli e isolati, di muretti a secco, di asinelli, e proprio tutto un altro mondo. E qui piove, ha piovuto tanto in questi giorni, con tanto di lampi, tuoni, fulmini e saette e mi ritrovo a pensare nuovamente alla vacanza, a quando tornarci. Per ora progetto il ritorno a casa autunnale e non vedo l’ora anche se al matrimonio della mia migliore amica, della quale sono testimone, prevedo un mare di lacrime!!!!

Advertisements