Mi sono sempre chiesta cosa passa nella testa e nel cuore delle persone quando sanno, perchè si sà, che stanno per morire. Nel guardare in giro, nell’osservare il senso diventa più intenso?, cercando di registrare ogni singolo frammento, ogni millimetro, ogni odore, per ricordare poi?. Cosa resta!?Cosa ci si porta dietro. Si pensa al tempo che non si è sfruttato a sufficienza? Alle famose cose non dette, non fatte! Alle scuse che magari si dovevano e sono rimaste sospese. E la paura? c’è la paura?! quel morso allo stomaco che ti viene quando magari devi affrontare qualcosa che pensi di non poter riuscire a superare. Quel freddo che passa veloce per la schiena. Desolazione, accettazione, me lo sono sempre chiesta. Lei quando arriva si mostra negli occhi, lo sguardo se ne va, chi se ne sta andando te lo passa, ti passa quel vuoto che non c’è modo di riempire neanche a distanza di tempo, allora mi chiedo loro si portano via parte del nostro? Anche se ne sono già andati hanno preso con loro per aiutarsi in qualche modo, per non sentirsi magari soli un pò del nostro? Spero di sì.

Advertisements