A 37 anni ho capito, meglio tardi che mai, che non c’é nulla di cui doversi vergognare nel vivere la propria vita come si vuole, chissene frega di quello che la gente pensa, di come ti vogliono gli altri, sti cazzi. 37 anni e 4 mesi di separazione dopo una lunga convivenza e non mi sono mai sentita piú libera. Libera di vivere come piace a me, di fare solo quello che mi va, quando e dove mi va. Che sia forse vero allora che i quasi 40 anni segnano il passaggio ad una vita piú consapevole? Al fregarsene di tante cose, e godersela perché non c’é nulla di male in tutto ció. Lo facevo anche prima ma forse con piú fantasmi nell’armadio, paranoie, speranze. Ora quello che é sia e il resto va bene così.

Advertisements